Archivi tag: Sbaglio

Errare è umano. Perseverare.. è eccellente!

gli errori fattiSbagliare è umano. Perseverare, pure.

Rendiamolo Eccellente!

Ognuno fa i suoi errori. A volte li copia anche! Personalmente cerco di farne sempre di diversi. Tanto da tenermi allenata.

Errore.    “Prendi il dizionario etimologico, bimba”, avrebbe detto mia nonna, seduti a tavola, quando avevo solo 6 anni.

Dal latino error, derivazione di errare ossia vagare, sbagliare (fonte Treccani); in origine aveva il significato di sviamento ma derivato dal verbo erro=vagare, , quindi col valore di deviazione dalla giusta via (error viarum). In latino, quindi error significava anche viaggio ed in italiano l’uso arcaico del termine aveva il significato di viaggio o di pellegrinaggio.

Ho commesso alcuni errori nel 2013. Di sopravvalutazione, di sottovalutazione, di non considerazione, di fiducia, di analisi e di tutela. In eccesso e in difetto. Personale ed altrui. Errori utilissimi che mi hanno salvata da altri errori più grandi e di più faticoso discioglimento. Errori che se non commessi prima, li avrei pagati e scontati poi. E l’errar.. sarebbe stato vano. Forse avrei raggiunto la mèta, ma mi sarebbe andato di traverso il Viaggio.

Cosa significa per le persone sbagliare? A volte sembra così irrimediabile. Ci sembra un fallimento su tutta la linea, senza pensare che invece gli errori sono quelli che più ci aiutano, ci mostrano la strada permettendoci di salvare alcuni passi fatti, e cambiando quelli storti.

Se mi rifaccio al concetto di Errar, di Viaggio, allora la percezione che diamo allo sbaglio, cambia completamente.

Immaginiamo se iniziassimo dalla scuola a fare i complimenti per degli errori eccellenti! Dagli errori si comprendono i processi, i percorsi che si scelgono. L’errore allena la mente, l’esercizio, la pratica, la determinazione, l’apertura mentale, la capacità di guardare le cose con altri occhi e possibilità.   

Ormai gennaio è quasi finito, ma mi piace pensare a questo nuovo anno, non con una lista di buoni propositi, ma di un errar ancora intenso e vario, perché se è vero che sbagliando si impara, è anche vero che facendo ed imparando, si sbaglia.

Annunci