Archivi tag: Impegno

Non posso bilanciare da sola..!

organizzare la testaSiamo in chiusura 2012. Pare che in qualunque Mercato, in ogni dove, tra tg e reportage, press e radio,.. si facciano bilanci di tutti i generi. E non li si fanno solo sull’anno appena passato, ma si confrontano con quelli degli anni scorsi e con le aspettative e gli obiettivi dei futuri.

Un’altra occasione persa per non pensar al qui ed ora?

No, stavolta no, serve fermarsi e fare Analisi per organizzare e pianificare. Giusto per non navigare a vista..

Il bilancio lo faccio su questi ultimi mesi, dedicati alla lettura, alla formazione esperienziale, alla scuola per la certificazione di coach ICF, all’allenamento per la concretezza e la lungimiranza di medio e lungo periodo, ed al progetto di facilitazione d’aula in ambito Sicurezza, Qualità ed Ambiente per la veicolazione di contenuti tecnico-giuridici, pronto per il 2013.

Ed infine alla creazione di questo blog.

Ho ricevuto molt feedback positivi, e sono soddisfatta.

Ho ricevuto anche feedback negativi e sono felice di avere vicino chi ci tiene e condivide quello che pensa, contribuendo al miglioramento.

L’impegno per i primi 6 mesi dell’anno prossimo è essere più attenta a quali sono i bisogni concreti, aderenti alla realtà di chi legge, di chi cerca, di chi vuole riflettere con qualche domanda, di chi cerca valore aggiunto tra i contenuti.

E un po’ come dice la vignetta…, mica posso far tutto da sola?! Senza il confronto, senza feedback, senza di voi non andrò lontano.

E voi cosa state bilanciando che vi fa avere grinta nonostante la situazione socio-politico-economica?

Qualcosa da dichiarare? Io sì. Grazie a chi c’è stato in questi primi 80 giorni e continuerà ad esserci.

Ci rivediamo lunedì 7 gennaio 2013! Buon.. ogni giorno da ora in poi, 🙂

Antonella

 

Annunci

Non vi farò gli auguri per Natale..

renna preoccupata.. mi piace pensare che quel che CI auguro, non sia ristretto di campo e di tempo.

Non solo di breve periodo, per qualche giorno. Ma per tutti i giorni che viviamo,

per ogni cosa che facciamo, per ogni desiderio che realizziamo con impegno.

 

Che possiamo avere le idee chiare, progetti stimolanti e ambiziosi, persone capaci vicino e leali.

Quindi, no.

Niente auguri di sole buone feste…

Scrivimi.. che cosa vuoi per te stesso per il 2013? 

 

Farò tutto quello che (non) mi va di fare..

La scelta liberaCredo di aver iniziato almeno 10 post per oggi, e averli cestinati tutti.

Ormai sono le 3 del mattino e la scelta è tra abbandonare l’impegno preso del post al lunedì, oppure se mantenere fede con costanza e coerenza, nonostante ancora gli strascichi dell’influenza e la stanchezza.

E nonostante la voce del dialogo interiore che mi chiede.. ” ma devi avere qualcosa da dire per forza?”

No.

Ed è grazie a questo non pensiero che mi viene un pensiero. E allora, spontaneamente sto scrivendo quello che sento calzante, anche nell’arrivo delle feste.

Siamo sicuri che stiamo facendo tutto quello che ci va di fare?

Se qualcuno ora prova a dire che è perchè è Natale, mi chiedo.. e nel resto dell’anno..?

 

 

 

 

Sogno o .. Visiono? (parte seconda)

Davvero avete pensato che vi avrei lasciato dal lunedì mattina al prossimo con un pugno di domande?

Il Sogno è una cosa astratta, come una fantasticheria, a cui spesso diciamo..

lasciami sognare in grande! e poi. .non mi costa nulla!

Ecco qui che mi arrivano le differenze con la Visione di un progetto, di un lavoro, di un cambio vita.

La Visione ha un costo.. e la domanda da porsi è:

Sono disposto a pagarlo?

Cosa voglio impegnare ed in che cosa mi voglio impegnare? 

Se siamo capaci di sognare in grande, cosa ci impedisce di Visionare in modo altrettanto grande?

La paura del non riuscire, di sbagliare se non peggio qualcuno penso di fallire senza ritorno, di non essere all’altezza,di deluderci e deludere, di non poter tornare indietro (?).. a quella situazione che però oggi non ci fa stare bene.

Allora, la Visione è come un elastico. Quanto più vi tira, tanto più sarete propositivi e impegnati nel volerla realizzare. Quanto più guardate questo vostro film con gioia, quanto più non vi resta altro che organizzare ogni singolo fotogramma.

Siete disposti ad impegnarvi?

Sogno.. o VisionO?

Sogno o.. o  Visiono?

Da quando ho aperto questo blog, 8 ottobre, mi sorprendo di come ogni settimana abbia un tema ricorrente che mi apre alla riflessione del lunedì. Un po’ come se volesse essere l’indicatore magico che devo approfondire quell’aspetto.  Senza contare la pertinenza delle vignette di Cavezzali, che non finirò mai di ringraziare.

Detto questo,  negli ultimi 7 giorni l’argomento che mi ha rincorso è stato inerente alla difficoltà di capire cosa si vuole fare da grandi. E di solito, chi lo chiede, è già grande.

Chi ci dice che si deve sapere cosa si vuole prima di diventare grandi?

Mi chiedo se non sia possibile anche il contrario: diventare grandi dopo che si è scoperto quel che si vuole.

 Che cos’è un Sogno?

Che differenza c’è con la Visione?

Cosa facciamo per aiutarci a distinguerli nelle nostre azioni e nei nostri piani di azione per il futuro?

Ed una volta definiti, quale è la domanda chiave che possiamo farci per comprendere quale delle due stiamo vivendo?