Vedere e non guardare. Questo, ti crea il problema

Me vedi bene?

In questi giorni rifletto molto su due parole apparentemente simili e usate come sinonimi, ma che di fatto hanno significati abbastanza diversi se legati al modo di vivere la realtà sia professionale che personale.

Vedere dal lat. visio -onis, p. pass. di vidēre ‘vedere, der. di visus

Guardare dal germ. wardōn (come intr., aus. avere). –Dirigere gli occhi, fissare lo sguardo su qualche oggetto, osservare, avere cura, soffermare

L’uno può esistere senza l’altro o è utile che in una situazione problematica siano legati quasi da un ordine temporale?

Tutto è iniziato perché sto analizzando alcuni problemi riscontrati in dinamiche professionali del passato.

Sappiamo che la Vision in azienda è fondamentale per l’esistenza dell’azienda stessa. In una start-up ha a che fare con ciò che una persona vede nel futuro professionale, a tutti gli elementi che faranno parte dell’organizzazione, ai modi di operare, fino al colore delle pareti. Le persone che ci saranno, le loro caratteristiche, le abilità sono tutte scelte fatte in funzione del modo in cui esse potranno contribuire alla realizzazione della visione.

E nella vita personale?

Ho avuto la brillante idea (se leggi ironico leggi bene..) di mettermi a disegnare su un foglio di 2 metri per 150cm la mia vita, come una mappa mentale. E senza la guida di un terapeuta.. (ecco perché brillante idea..)

La visione ha a che fare inevitabilmente non solo col futuro, ma anche col passato ed il presente.

E così in questa mia avventura creativa, disegno 40 anni di vita, volevo avere una visione di insieme di ciò che è stata, di dove sono nati i traumi, chi o cosa aveva agito per crearli, come avevo re-agito e tutto questo lavoro al fine di non ripetere oggi gli stessi errori di relazione. (non c’è bisogno che sottolinei che errori di professione sono comunque solitamente di relazione..fatto salvo premere il pulsante formatta nel pc del collega)

Oggi alcune cose si ripetono come schemi incredibili, quasi magici. Vi è successo? Dunque la realtà pare avere il sopravvento. Ma non è così. 

In caso di problemi che si ripetono che cosa fai?

Io mi fermo e vedo dove è quello che nel coaching si chiama break, insieme anche a tutto quello che invece funziona e mi piace.

Insomma, fermarsi a vedere. Ma la prima occhiata basta per un’azienda?

Avere una visione di insieme significa avere la capacità di cogliere non solo i particolari e limitarsi a quelli, quanto vedere ogni aspetto come è legato con l’altro, sapendo leggere e significare la realtà. E da qui sono arrivata alla parola guardare.

Guardare quindi significa che dopo aver considerato i particolari per quello che sono, li metto insieme, e li osservo per comprendere, per averne cura, per cogliere le direzioni da cui arrivo a quelle in cui voglio andare in modo mirato. Così come una azienda in difficoltà, è costretta a fermarsi se vuole sopravvivere e deve guardare cosa accade e dove nello specifico.

Vedere che c’è un problema e metterlo da parte senza guardarlo in ogni aspetto, che costi ha?

In conclusione, sia che si tratti di azienda, sia che si tratti di vita personale, la vicinanza tra questi due termini è palese: prima possiamo vedere (de visu) tutte le cose nel loro insieme, e poi soffermarsi nell’osservazione dei significati, degli impatti che ci sono. Unire i puntini con la nostra storia professionale e personale, diceva Steve Jobs in quel famoso discorso a Stanford.

Che cosa succede se prendo singolarmente un evento della realtà e lo slego dal resto? Cosa accade ai nostri processi di interpretazione se non siamo in grado di entrare in connessione con la realtà di un momento, vederla nel suo insieme, cogliere l’intero e guardare i significati?

Rischiamo forse di vivere delle distorsioni, delle negazioni, delle generalizzazioni? Se la realtà non si adatta a te per come la vedi, la osservi, la significhi, ti adatti alla realtà o fai qualcosa per cambiare il tuo modo di osservazione?

Agosto è perfetto per preparasi a nuovi sguardi settembrini, .. contattami! e prova una sessione di coaching con me per un nuovo modo di vedere e guardare ..meno sfocato 😀

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...